Se stai pensando di rinnovare il software gestionale della tua impresa questo è il momento giusto per farlo!

La Regione Emilia Romagna, con uno stanziamento di 25 milioni di euro e con Delibera di Giunta regionale n. 1171 dell’11 luglio 2022, supporta le PMI del territorio con un bando per la digitalizzazione delle imprese a fondo perduto.

I fondi sono destinati a quelle imprese che vogliono realizzare e adottare di soluzioni innovative in campo digitale, per aumentare la loro competitività sia a livello nazionale che internazionale. Soluzioni finalizzate a introdurre in azienda più moderne tecnologie digitali nei processi produttivi e organizzativi, nei prodotti e servizi e nelle reti di distribuzione e vendita.

La trasformazione tecnologica e digitale delle imprese della regione è l’obiettivo di questo bando, i cui progetti devono avere un importo minimo di 20.000 €. 

Quali sono i destinatari?

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese operanti in tutti i settori di attività economica con un’unità operativa in Emilia Romagna, indipendentemente dalla loro forma giuridica. Sono escluse solo le imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura di cui al regolamento (CE) n. 104/2000 del Consiglio, e le imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli.  

Quali interventi sono ammessi? 

Gli interventi devono essere finalizzati alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi e organizzativi aziendali e dei prodotti.

Soprattutto per quanto riguarda l’implementazione di soluzioni digitali nelle catene di fornitura, vendita ed e-commerce, distribuzione di beni e logistiche, nei processi di erogazione dei servizi, nei sistemi di comunicazione e di marketing.

I progetti dovranno essere avviati a partire dalla data del 1° luglio 2022 e conclusi entro la data del 31 dicembre 2023 e avere un importo totale non inferiore a 20.000 €

Quindi sono ammissibili le spese fatturate e sostenute nel periodo intercorrente tra il 1 luglio 2022 e il 31 dicembre 2023, che siano relative a:

  • acquisto di strumenti, attrezzature, macchinari hardware, software e/o servizi erogati nella soluzione cloud computing e SAAS (Software as a service)
  • realizzazione di piccoli interventi edili, murari e di arredo strettamente collegati e funzionali all’installazione di strumenti, macchinari e attrezzature
  • acquisizione di consulenze specialistiche legate all’implementazione dei processi oggetto di intervento
  • costi generali per la definizione e gestione del progetto, compreso l’addestramento del personale per l’acquisizione delle nuove competenze richieste per effetto dell’implementazione del progetto di digitalizzazione.

A quanto ammonta il contributo?

Il contributo a fondo perduto è del 40% della spesa ritenuta ammissibile.
Il contributo complessivo concedibile non potrà comunque superare l’importo massimo di € 150.000,00 €

La misura del contributo è incrementata del 5% nel caso in cui, al momento della presentazione della domanda, sussista uno di questi requisiti:

  • il progetto abbia una ricaduta in termini occupazionali
  • l’impresa richiedente abbia una rilevanza della presenza femminile oppure giovanile
  • per le imprese con fatturato annuo pari o maggiore a € 2 mln se siano in possesso del rating di legalità
  • nel caso in cui il proponente operi, con riferimento alla sede dell’intervento, in particolari aree/zone.

H2: Quando presentare la domanda? 

Le domande di contributo dovranno essere presentate attraverso l’applicativo Sfinge 2020 all’interno della seguenti finestre temporali:

  • dalle ore 10.00 del giorno 13 settembre 2022  alle ore 13.00 del giorno 20 settembre dovranno essere presentate le domande relative ai progetti che prevedono la realizzazione di una parte della spesa, per almeno il 20%, nell’anno 2022.
  • dalle ore 10.00 del giorno 21 settembre 2022 alle ore 13,00 del giorno 20 ottobre 2022, dovranno essere presentate le domande relative ai progetti che non prevedono la realizzazione di una parte della spesa nell’anno 2022.

Alla domanda andrà allegato un breve video di presentazione del progetto e un’attestazione rilasciata da soggetto aderente alla rete regionale per la transizione digitale.

Zuffellato Technologies per la transizione digitale

Se quindi stai pensando di rinnovare il software gestionale della tua impresa questo è il momento giusto per farlo.

Contattaci per scoprire insieme a noi quali soluzione digitali possono essere messe in campo per implementare i tuoi processi di vendita, la logistica o la filiera produttiva.
E ricorda che il bando copre anche i costi di consulenza, per la quale Zuffellato Technologies è sempre al tuo fianco.
Soluzioni innovative, tecnologie avanzate e modulari che si costruiscono a misura della tua azienda.

Sfrutta tutte le opportunità che si presentano per affrontare il futuro con noi!

Per maggiori informazioni e dettagli sul bando consulta il sito della Regione Emilia-Romagna.